COMUNICATO “PAGAMENTI BOLLETTE CONSORZIO VALLE DEL LIRI”

Si rende noto ai cittadini che a partire dai primi avvisi di pagamento ricevuti dalla purtroppo famosa “Valle del Liri” il Sindaco si è mobilitato al fine di tutelare tutti colori che sono stati destinatari di questo discutibile tributo. Lo si è fatto senza troppi clamori iniziali perché al di là della personale valutazione di un tributo, che può essere giusto o ingiusto ma comunque dovuto se imposto da una legge, era importante chiarire molti aspetti tecnici nonché giuridici sulle modalità e le motivazioni di questa esazione che quest’anno aveva subito un aumento considerevole soprattutto per alcuni utenti.

In collaborazione con i legali dell’associazione CODICI, l’ente è venuto in possesso della necessaria documentazione fornita del Consorzio e dopo attenta analisi della cartografia, da parte di questa amministrazione comunale, sono stati individuati decine di immobili che trovandosi in zona esente dai pagamenti non erano tenuti al versamento del tributo. A seguito di tali risultanze, è stata richiesto al consorzio lo stralcio della loro posizione. Il consorzio accolte le osservazioni invierà al comune la modulistica necessaria alla richiesta di stralcio delle situazioni individuate.

Per quanto attiene alle annualità pregresse (quest’anno veniva richiesto il pagamento dell’annualità 2014 riferita ai fabbricati), dopo tante riunioni di noi sindaci interessati, anche negli uffici preposti presso le sedi di Roma, tese a richiedere tra le altre questioni quella di annullare tale annualità. I dirigenti regionali, su nostra pressione, hanno deciso di richiedere il parere sulla questione all’Avvocatura della Regione Lazio che in questi giorni si è espressa in maniera positiva, dichiarando la illegittimità della richiesta. A seguito di tale parere dovrà essere richiesto al Consorzio di Bonifica “Valle del Liri” lo stralcio dell’annualità 2014 che annullerà naturalmente anche le pretese per le annualità seguenti così come da noi richiesto.

Nello studio della documentazione sono emerse inoltre alcune altre criticità relative alla modalità di calcolo del tributo, come ad esempio quella relativa ai fabbricati classificati come ruderi o quelle sui minimi di contribuzione che sono ancora in fase di verifica da parte del Consorzio. Si è lavorato quindi e si continuerà a farlo per l’interesse dei cittadini, senza proclami propagandistici ma con concretezza.

Informeremo la cittadinanza sugli ulteriori esiti della nostra azione relativa alla “Valle del Liri” e appena arriverà al comune la modulistica idonea alla richiesta dello stralcio dei pagamento per fabbricati esenti, sarà cura di questa amministrazione informare tramite il sito del comune sulle cose da fare, fermo restando che anche chi ha già pagato può chiedere lo stralcio della parte non dovuta.

Il Sindaco del comune di Casalvieri

Ing. Franco Moscone